logo

 

 

 

 

 

 

   



Un premio di interpretazione non è una gara per decidere chi è il migliore. L’idea è quella di creare un’occasione per far emergere chi di musica vuole vivere e nutrirsi. Incentivare quindi la scelta del suonare come mestiere attraverso concerti, pubblicazioni, strumenti, supporto economico.
Il Concorso è visto non come un punto di arrivo, ma come una tappa
intermedia che faccia da volano per il futuro di giovani talenti e professionisti.
A questo si unisce l’incontro, di età diverse, di stili diversi, di mondi musicali contaminati che hanno come punto in comune la cosa che più amiamo:
la chitarra.

                                                                    Roberto Tascini